L'Umbria: uno spettacolo della natura

umbria

L'Umbria è costituita da un paesaggio movimentato, in buona parte fatta di monti e colline, foreste e vaste distese di prati, dove lo sguardo si ferma sempre sul verde dei boschi, che appaiono vasti e densi, di un verde spettacolare, e che sulle alture arrotondate lasciano il posto a vedi praterie.

In Umbria ci sono ben 6 parchi regionali ed un parco nazionale. La geografia montuosa della regione comprende rilievi che costituiscono comprensori famosi e di grande interesse naturalistico come il massiccio del Coscerno-Aspra, i Monti Martani, posizionati tra lo spoletino e Todi, il monte Subasio ad Assisi e il monte Peglia sopra Orvieto.

Ma le montagne più alte della regione sono quelle della dorsale appenninica orientale, che separa l'Umbria dalle Marche. Questa catena si sviluppa dal Corno del Catria e il monte Cucco fino ai monti Sibillini dove la vetta più alta e' il monte Vettore (2476 metri) e la cima del Redentore (2448 metri).

A piano a piano, scendendo verso ovest, le altitudini diminuiscono fino a diventare dolci colline verso la zona di Terni. Qui il fenomeno dell'erosione della valle forma fantastici  scenari di unica bellezza con gole impenetrabili e improvvise pianure, il protagonista e' il caratteristico corso del fiume Nera che incide una delle più belle e selvagge valli appenniniche.

La parte nord-occidentale della regione è caratterizzata da infinite ondulazioni di colli fertilissimi  dominati da numerosi borghi medievali e case coloniche che si estendono a perdita d'occhio e declinano dolcemente in ampie valli alluvionali come la Valle Umbra, l'Alta val Tiberina e la media Valle del Tevere, le conche di Gubbio, di Terni e di Gualdo Tadino,la valle del Paglia e dal bacino d'acqua del Trasimeno, uno dei laghi più grandi d'Italia.

top