Percorso n 10

pista ciclabile Spoleto - Assisi: dalla Diga di Arezzo alla torre di Azzano

Tra le "strade verdi" della zona dello spoletino, ben figura la pista ciclabile Spoleto - Assisi, circa 60 km sostanzialmente pianeggianti che uniscono due città accomunate dalle bellezze artistiche e dai valori spirituali del francescanesimo.

Si parte da Arezzo, dove la diga sul Marroggia forma un bel lago artificiale, circondato da una fitta macchia mediterranea, da pioppi e da pini, che è anche il punto di contatto con il "Martani trekking" che unisce Cesi e Giano dell'Umbria toccando siti storico artistici come gli scavi archeologici di Carsulae.

Da Arezzo si attraversa Crocemarroggia, Baiano e san Giovanni per poi entrare nella valle spoletana, già cantata da san Francesco:" nil jucundius vidi valle mea ".

Superati Colleferretto e il fosso di San Nicolò, si giunge all'area delle Mattonelle, con gli antichi edifici industriali recuperati come centro servizi, e la ex fabbrica è anche punto di scambio dei vettori di mobilità e d'accesso a Spoleto.

Si prosegue per Pontebari, San Giacomo, i Ponti di Molino, Azzano, Settecamini e Pissignano nel comune di Campello sul Clitunno e si arriva al ponte di Casco dell'Acqua, attraversando il comune di Trevi.

Seguendo il Tatarena e il Teverone si giunge allo storico ponte di Torre di Montefalco, passando sopra il fiume Clitunno. Distaccandosi dal corso del Timia, si punta verso il centro di Bevagna per tornare nei pressi del ponte delle Tavole.

Giunti nel comune di Cannara si attraversa il fiume Topino e si arriva ad un bivio chiamato case Turrioni-Scuola, a questo punto la pista ciclabile abbandona gli ambiti fluviali e attraverso la viabilità minore raggiunge Santa Maria degli Angeli, ai piedi della bellissima Assisi.

Per il rientro a Spoleto è consigliato il percorso a mezza costa del: " Sentiero degli Ulivi".

top